Ti vibra il drone o si rompe un'elica? Devi comunicarlo ad ENAC entro 72 ore con il sistema Eccairs 2

Ti vibra il drone o si rompe un'elica? Devi comunicarlo ad ENAC entro 72 ore con il sistema Eccairs 2

L'equiparazione ad aeromobili dei droni (UAS) talvolta genera curiose conseguenze. Una di queste conseguenze riguarda l'obbligo di segnalare gli eventi che interessano il drone durante il volo.

L'art.25 del regolamento UAS-IT afferma che:"l’operatore, il costruttore, l’organizzazione di progetto, il pilota di UAS secondo le rispettive responsabilità, sono tenuti a comunicare all’ENAC, entro le 72 ore dall’evento e in accordo al Regolamento (UE) n. 2014/376, gli eventi di cui all’allegato V del Regolamento (UE) n. 2015/1018, secondo le procedure stabilite dall’Ente. In accordo al Regolamento (UE) n. 2010/996, nel caso di incidente o inconveniente grave vige l’obbligo di informare entro 60 minuti l’ANSV con le modalità da essa previste."

Pertanto, non solo vanno comunicati gli incidenti e gli inconvenienti gravi all' ANSV entro 60 minuti ma bisogna anche comunicare ad ENAC entro le 72 ore gli eventi descritti nell'allegato V del regolamento 2015/1018.

In tale allegato V figurano diversi eventi che devono essere segnalati ad ENAC tra cui:

  • l'involontaria perdita di controllo
  • l'atterraggio fuori dall'area prevista
  • forti vibrazioni anomale, 
  • qualsiasi comando di volo non funzionante
  • guasto di un motore, rotore, elica, sistema di alimentazione,
  • collisione o mancata collisione sia a terra che in volo con un altro aeromobile o con il suolo o con un ostacolo,
  • impatto con selvaggina inclusi volatili che abbia provocato danni all'aeromobile o la perdita o il malfunzio­namento di un servizio essenziale.
  • Interferenze con l'aeromobile da parte di armi da fuoco, fuochi d'artificio, aquiloni, illuminazione laser, luci ad alta potenza, laser, sistemi aerei a pilotaggio remoto, modellini di aeromobile o mezzi analoghi.
Secondo la circolare GEN 01E del 28 dicembre 2021 (capitolo 9) i citati eventi e gli altri descritti nell'allegato V del regolamento 2015/1018 devono essere comunicati ad ENAC entro 72 ore con il sistema Eccairs 2 seguendo le modalità illustrate nel sito ENAC.

Quanti saranno gli utenti che, ad esempio, segnaleranno ad Enac entro 72 ore la rottura dell'elica di un DJI Mini 2? E' chiaro che si tratta di disposizioni che dovrebbero essere adattate all'attuale contesto, tuttavia non avendo trovato esenzioni per le Open Category e/o per alcune categorie più leggere come i droni < 250g ad oggi la situazione normativa dovrebbe essere per tutti quella descritta. Fateci sapere cosa ne pensate nei commenti.

AGGIORNAMENTO  31/12/2021

Obbligo di segnalazione dovrebbe essere riferito agli UAS immatricolati / con certificato di aeronavigabilità 

Analizzando in modo approfondito i regolamenti in essere, siamo giunti alla conclusione che l'obbligo di segnalazione eventi ad ENAC entro le 72 ore dovrebbe essere riferito soltanto a chi impiega UAS immatricolati e/o con certificato di aeronavigabilità. Per immatricolazione non si intende la registrazione del drone su d-flight, per ottenere i servizi aggiuntivi, ma l'immatricolazione aeronautica con conseguente emissione delle marche di nazionalità e immatricolazione.

Infatti, il passaggio "in accordo al regolamento (UE) n. 2014/376" presente nell' art.25 UAS-IT dovrebbe significare che l'obbligo della segnalazione è in capo ai soggetti elencati nell'art. 4 del regolamento (EU) 376/2014, ovvero a chi conduce, opera etc. un aeromobile immatricolato / con certificato di aeronavigabilità. 

Nel caso quest'ultima sia l'interpretazione corretta, ci permettiamo di suggerire ad ENAC una maggior chiarezza e semplificazione espositiva nel pubblicare i regolamenti come UAS-IT che sono rivolti anche alla massa in quanto integrano anche le disposizioni Open Category del regolamento europeo. Per evitare fraintendimenti, basterebbe aggiungere all'art.25 che si applica soltando agli UAS immatricolati / con certificato di aeronavigabilità o comunque spiegare che non si applica a determinate categorie di UAS.

COMMENTI

BLOGGER: 33
  1. Equiparare un giocattolo, anche molto performante comeun < 250 ad un aeromobile mi sembra una grande forzatura. Comprendo che in principio, quando è scoppiato il problema uas si sia pensato, per ammettere delle regole velocemente di considerarli come aerei, ma ora penso che bisognerebbe fare un regolamento ex novo.

    RispondiElimina
  2. E aggiungi anche che l'articolo 2 consente ad ENAC di accedere al drone imputato, alla sua documentazione, a quella dell'operatore, eseguendo ispezioni a campione secondo sua volontà...
    È il portato del vecchio regolamento che ENAC ha mantenuto secondo le potenzialità offertegli dal Regolamento Europeo.
    La volontà originaria era quella di raccogliere casistiche di volo generali, grazie alle quali sono poi stati elaborati gli scenari standard per il volo critico. Ora, un drone che può sorvolare le persone perché considerato intrinsecamente inoffensivo non vedo perché l'operatore debba segnalare inconvienienti che non hanno portato ad alcun incidente...
    È così come scrivi, ma quante segnalazioni riceverebbe ENAC ogni giorno se tutti quelli che volano in FPV facessero segnalazioni di rotture d'elica? Ecco, per togliere queste situazioni e fare in modo che vengano riservate solo alla categoria specific (come è giusto che sia a mio parere), io farei in modo che tutti gli operatori seguissero alla lettera il Regolamento... Alla 100millesima segnalazione uscirà la Circolare di ENAC che pregherà tutti con un basta...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Simone, come dici tu abbiamo ereditato le vecchie disposizionu. Ma in precedenza la cosa valeva per i sapr e non per i droni ad uso ludico che venivano considerati aeromodelli. Adesso sono tutti UAS anche un tello e aggiornando le diciture nelle circolari ma senza prevedere esenzioni, per come sono scritte le cose bisogna segnalare anche i crash di un tello...

      Elimina
    2. Oltretutto, non è che nella circolare ora vi rientrino solo tutt gli UAS fino ai giocattoli, ma pure qualsiasi aeromodello.

      Elimina
    3. Maurizio, più che le circolari ha peso l' Art.25 di UAS-IT che si trova nella sezione "DISPOSIZIONI GENERALI UAS" dove c'è anche l'articolo sull'obbigo di assicurazione (ARt.27). Come scritto, l'art.25 impone la segnalazione degli eventi ad ENAC per chi conduce qualasiasi UAS quindi come hai detto tu anche gli aeromodelli condotti al di fuori delle associazioni aeromodellistiche riconosciute (che possono concordare procedure e normative diverse.

      Elimina
  3. Ciao Danilo. Sembrerebbe adeguato nel caso di un aeromobile certificato, anche a pilotaggio remoto, ma diventa paradossale per i droni a marchio CE semplice. Droni che vengono ormai messi in commercio in uno status "beta" e per i quali, ad esempio, la perdita di controllo temporanea dopo cambi di FW, o versione di app, è un evento quasi normale.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vedo che l'aggiornamento dell'articolo pare riportare le cose nell'ambito del buonsenso, cioè come mi era parso logico, cioè che s'intendono coinvolti solo gli aeromobili con un certificato di airworthiness.

      Elimina
    2. Esatto Maurizio, dovrebbe essere così. Dico dovrebbe perché la materia è intricata ma personalmente ne sono certo dopo aver verificato sui regolamenti. Certo che Enac potrebbe essere meno criptica quando scrive un regolamento come uas-it che è rivolto alle persone comuni che utilizzano droni

      Elimina
    3. Aeromodelli e droni ad uso "ludico" beneficiavano di regole abbastanza generiche. Una volta equiparati ad aeromobili, di loro si occupano uffici e personale che sino a ieri trattava solo con addetti ai lavori. Sia nella forma che nella sostanza, la comunicazione appare lacunosa e poco comprensibile alla lettura del comunq mortale, nel senso che per cercare di capire, bisogna andare a ritroso e leggersi tutta la storia normativa degli UAS in Italia. Il "burocratese specialistico" crea più dubbi di quanti ne riesca a chiarire, ed alimenta la confusione, anzichè fare chiarezza. Dovendo ora rivolgersi anche a persone che sono prive di una qualsiasi formazione specifica, od a piloti le cui conoscenze si fermano all'attestato A1-A3, od al massimo A2, un maggior sforzo di chiarezza e semplicità espositiva dovrebbe essere necessario e conveniente, per tutti. Personalmente ho qualche dubbio che accadrà, ma sperare non costa nulla.

      Elimina
    4. Il discorso discende dal fatto che UAS-IT è un Regolamento nazionale integrativo. Ovvero il Regolamento unico è quello europeo, alle autorità nazionali competono compiti specifici che vengono sviluppati con regolamenti nazionali appunto integrativi.
      Purtroppo il burocratese, o il legalese come si voglia dire, impone dei semplici rimandi a inizio documento che non vengono ripetuti nel testo. Risultato, la gente normale non capisce e inizia a sparare la qualunque, come successo per la storia dei parchi in Trentino...
      Come dissi nel precedente documento, si tratta di un modo di fare vestusto che portò alla generazione degli scenari standard. È perfettamente logica l'interpretazione che vuole questa pratica adesso riservata ai soli aeromobili certificati, perché sono soggetti a tali e tante documentazioni e controlli che anche il semplice distacco di un bullone diventa oggetto di indagine seria. Anche perché le operazioni certificate vanno dal trasporto passeggeri, al trasporto di materiale esplosivo, a masse al decollo di decine e centinaia di chili, laddove la perdita di un'elica può procurare un incidente non solo grave, ma financo devastante, e dunque è giusto che venga attentamente indagato, a differenza del distacco di un elica per mancato corretto serraggio di un Mini 2 in un campo volo (segnalo che attualmente non c'è un regolamento per gli aeromodelli che per ora agiscono secondo le casistiche generali del regolamento europeo)...

      Elimina
    5. La tendenza, da quando ha prevalso la "semplifcazione del burocrate" è che ormai serve un consulente specializzato per interpretare (dare attualizzazione) a qualsiasi norma. Questa mia è un'affermazione di carattere generale, non specificamente indirizzata al mondo dei droni. Il problema è che quando la materia inizia ad essere complicata da un'enormità di riferimenti pregressi (leggi, regolamenti, circolari, etc.) perfino gli stessi consulenti specializzati rischiano di commettere errori. Parrebbe evidente come la regolamentazione delle OPEN necessiti di un approccio differente da quello utilizzato sino ad ora, con una comunicazione specifica, più diretta, esplicita e che quindi utilizzi solo un minimo di rimandi a norme pregresse.

      Elimina
  4. C'è poco da commentare... sarebbe ora che si riconoscessero le differenze tra UAS ed aeromobili differenziandone completamente i regolamenti.

    RispondiElimina
  5. Io sto ridendo solo al pensiero. Il mio DJI Mini 2 si è schiantato almeno 20 volte, da settembre ad oggi....avrei dovuto passare più tempo a redigere relazioni di crash che a lavorare.

    RispondiElimina
  6. Per non parlare del volo in fpv, dove il crashare continuo fa parte del percorso di crescita di un pilota.
    E chi non crasha non cresce...sembra quasi uno scioglilingua o un proverbio, ma è una santa verità.
    Rischiare e spaccare in un Campovolo o in una zona "protetta" dove si fa training aiuta a esplorare e conoscere i limiti della macchina e a non rischiare in ambiente "vero".
    È giusto sensibilizzare le persone al discorso sicurezza, ma le regole vengono fatte da chi non vola e non conosce i mezzi.

    RispondiElimina
  7. Ciao Danilo, i tuoi articoli fanno sempre clamore :) In questo caso parecchie persone nei social (ed anche qui) credono che la prassi di segnalare incidenti sia una novità introdotta da enac, quando in realtà esisteva già dalle prime edizioni del vecchio regolamento enac, ed è stata mantenuta anche nell'uas-it. Questa circolare è un aggiornamento di quelle esistenti e, si legge, ha lo scopo di introdurre il nuovo sistema di comunicazione Eccairs 2 al posto dell'attuale eE-MOR che tra le sue pagine già contiene indicazioni per gli uas-rpas. Quindi niente di nuovo per chi legge i regolamenti da anni, al contrario di chi invece cade dalle nuvole ed impreca contro enac, che tra l'altro non so nemmeno quanto gli importi di eventuali segnalazioni ridicole.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Tiziano. Realisticamente, è improbabile che ENAC si aspetti/pretenda segnalazioni prive di utilità, sotto ogni profilo, relative a droni senza certificazione di classe, cioè che hanno solo il marchio CE (sicurezza elettrica a bassa tensione, e compatibilità elettromagnetica). Trovo paradossale che nella circolare i VDS siano esclusi, mentre un drone considerato inoffensivo, pilotato senza bisogno di alcun attestato, invece rientri.

      Elimina
    2. Ciao Tiziano, esatto ereditiamo le disposizioni che erano state emesse con i vecchi regolamenti SAPR che ci sono sempre state ma erano rivolte ai SAPR e non ai droni ad uso ludico che venivano inquadrati come aeromodelli. Ora con il regolamento europeo sono diventati tutti uas e per questo sono rimasto stupito del fatto che hanno aggiornato le diciture da sapr a uas ma senza prevedere esenzioni. Per come è scritto, anche se faccio un crash con un tello (uas) dovrei fare la segnalazione...

      Elimina
    3. Che questa regola sia inopportuna per gli uas, soprattutto open category, siamo tutti d'accordo. Io sottolineavo il fatto che molte persone credono che sia l'ennesima rogna che enac propina ai dronisti, quando in realtà tu questo articolo avresti potuto scriverlo il 5 gennaio scorso perché la regola è già presente nell'uas-it, come fai notare giustamente all'inizio dell'articolo. Una cosa che mi lascia perplesso, è che nella circolare si legge che sono esentati gli aeromobili dell'allegato 1 del regolamento basico del 2018, tra le voci si legge che il regolamento non si applica ad aeromobili di peso inferiore a 25 kg. È a discrezione degli stati membri, come fa notare enac. Quindi, se non ho frainteso, enac non è nemmeno obbligata ad applicare questa regola, lo fa di sua iniziativa e questo, come dici tu, lascia perplessi.

      Elimina
    4. Hai ragione, situazioni paradossali non sono rare nel caso di enac.

      Elimina
    5. In risposta a Maurizio il post sopra.

      Elimina
    6. Tiziano, non riesco a trovare nella circolare GEN – 01E quello che hai scritto. Puoi darmi ulteriori dettagli? Ho trovato solo che "L’obbligo di segnalazione all’ENAC non si applica ai piloti di Aeromobili per Volo da Diporto o Sportivo (VDS), così come individuati dall’allegato I del Regolamento (UE) 2018/1139,art.1 par.(e)"

      Elimina
    7. Ciao Danilo. Al punto 1 PREMESSA, al secondo paragrafo leggo: Il Regolamento è applicabile agli eventi che coinvolgono aeromobili civili, ad eccezione di
      quelli di cui all'allegato l del Reg. (CE) n. 2018/1139, per i quali l’applicabilità viene
      demandata alla decisione delle singole Competent Authorities. Forse non significa nulla, ma in quell'allegato si legge che fanno parte anche gli aeromobili con peso inferiore a 25 kg, e quindi non capisco se è una cosa decisa a discrezione di enac. Potrei anche fraintendere, fammi sapere come la interpreti tu.

      Elimina
    8. Lascia perdere Danilo, ho riletto bene l'allegato 1 ed ho notato che i 25 kg riguardano aeromobili a volo vincolato privi di propulsione. Ti ho fatto perdere tempo :) pardon

      Elimina
    9. Tiziano, i tuoi commenti ed osservazioni non fanno mai perdere tempo, spesso sono preziosi. Anche in questa occasione perchè mi hanno fatto ulteriormente studiare i regolamenti in essere e sono giunto alla conclusione che l'obbligo di segnalazione riguarda gli UAS con immatricolazione / certificato di aeronavigabilita. A fine articolo ho aggiunto un aggiornamento dove spiego la cosa, dovrebbe essere così. Fammi sapere cosa ne pensi, ciao!

      Elimina
    10. Grazie per la considerazione, non ho tempo per approfondire quindi verifica tu se può essere interesse quanto scritto nell'art 136 del regolamento basico 2018. Mi sembra che sia una modifica proprio al 376/2014 che conferma quanto scrivi nell'aggiornamento (confermando la tesi di Maurizio). Alla fine però, c'è scritto che le autorità nazionali possono includere anche gli aeromobili esclusi dal regolamento, non ricordo esattamente la frase perché non sono davanti al pc e vado a memoria. In tal caso sarebbe a discrezione dell'autorità applicare o meno il regolamento anche agli uas. È una mia supposizione, controlla anche tu.

      Elimina
  8. Ho urtato un calabrone col mio Mini 2. Ligio al dovere, farò un esposto ad ENAC e ad EASA.

    RispondiElimina
  9. Occhio non vede, cuore non duole.

    RispondiElimina
  10. Ma questi cretini lo hanno un cervello? Mi sembra veramente un sistema terroristico per diminuire gli utenti e costituire una casta di mafiosi. Una vergogna. Saro un inndisciplinato a vita. Volero dove e quando mi pare con ragione ma non con queste stupide norme rompicazzo

    RispondiElimina
  11. Già che sono sul blog, ne approfitto per augurare a tutti un felice anno nuovo 👍

    RispondiElimina
  12. A parziale integrazione di quanto scritto, nel Regolamento 376/2014 art. 3 paragrafo 2 si dice che sono esclusi gli aeromobili "di cui all'allegato II del regolamento (CE) n. 216/2008".
    Detto allegato esclude espressamente:
    - aerei prodotti e cessati prima del 1975
    - aeromobili di interesse storico
    - aeromobili per scopi di ricerca o scientifici prodotti in basso numero di esemplari
    - aeromobili in servizio presso le Forze Armate
    - aerei che non superano i 35 nodi di velocità minima in volo stazionario
    - aeromobili non pilotati con massa al decollo non superiore 150 kg
    - qualsiasi aeromobile con massa a vuoto, compreso il combustibile, non superiore a 70 kg

    Quindi il Regolamento citato esclude espressamente tutti gli UAS che sono sotto i 70 kg, ovvero tutti quelli che sono normati dal Regolamento 2019/947, che come sappiamo riguarda gli UAS fino a 25 kg se operati in regime di categoria Open. Più o meno il 99% degli UAS consumer e prosumer.
    Non trovo scritto da nessuna parte che l'obbligo sia riservato ad aeromobili certificati, essendo che come sappiamo il Regolamento unico aereo sul traffico civile in EASA (il SERA e tutti i collegati) è relativo ad aeromobili con massa superiore ai 150 kg, indipendentemente dal fatto che siano manned o unmanned e indipendentemente dal fatto che siano certificati o meno. Ma ammetto l'ignoranza perché sono centinaia di pagine che non ho letto...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Simone, hai ragione nel dire che ci sono centinaia di pagine con ulteriori rimandi che fanno rompere la testa. Ero arrivato all'art. del reg 216/2008 che segnali, che però non fa più riferimento perchè il reg 376/2014 art. 3 paragrafo 2 è stato modificato dal regolamento basico 2018/1139. Trovi la modifica all'art. 136 dello stesso, come avevo segnalato in precedenza, che dice: "Il presente regolamento non si applica tuttavia agli eventi e alle altre informazioni in materia di sicurezza che
      coinvolgono aeromobili senza equipaggio per i quali non sono richiesti un certificato o una dichiarazione a norma
      dell'articolo 56, paragrafi 1 e 5, del regolamento (UE) 2018/1139, a meno che gli eventi o le altre informazioni in
      materia di sicurezza che coinvolgono tali aeromobili senza equipaggio abbiano causato lesioni gravi o mortali a una
      persona o abbiano coinvolto aeromobili diversi dagli aeromobili senza equipaggio. Gli Stati membri possono decidere di applicare il presente regolamento anche agli eventi e alle altre informazioni in
      materia di sicurezza che coinvolgono gli aeromobili ai quali non si applica il regolamento (UE) 2018/1139." Resto dell'idea che sia a discrezione delle autorità nazionali, concordo con Danilo quando afferma che un chiarimento da parte di enac sarebbe opportuno.

      Elimina
    2. Ciao Tiziano hai ragione... Dunque Danilo senza citare il nuovo 2018/1139 probabilmente ha ragione quando parla di applicabilità ai soli aeromobili senza equipaggio certificati, o ai soli eventi che riguardano incidenti gravi o mortali.
      In effetti era questo lo spirito degli ultimi regolamenti ENAC in tale materia: come sempre, invece di fare chiarezza si fa confusione, e forse una nota a mezzo stampa che aiuti a dirimere la questione sarebbe certamente opportuna.

      Elimina

Se vuoi supportarci compra droni o qualsiasi prodotto usando i seguenti link. Grazie al tuo aiuto riceveremo una commissione per il tuo acquisto dallo store, a te non costerà nulla. 🛒AMAZON 🛒DJI Online Ufficiale 🛒 DJI Store Italia - 🛒 AUTEL in Italia - 🛒 BANGGOOD - 🛒 DRONEMASK  🛒 MAGIMASK

Clicca su "mi piace" e seguici su Facebook

Raggiungici su YOUTUBE
Nome

>Drone,1,250 grammi,14,300 grammi,63,3DRobotics,18,A2,1,AAM,3,Acqua,1,Action Cam,8,Advanced Air Mobility,15,Aeromobile Giocattolo,1,Aeromobili con equipaggio,1,Aeromodellismo,32,Aeroscope,1,Agricoltura,84,Aibotix,3,Ambiente,2,Anafi,23,Anafi Ai,2,Anafi Mini,1,Anafi Thermal,3,Anafi-Ai,1,Ansv,1,APM,9,Apple,1,Apple iPhone X,1,APR,746,Archeologia con i Droni,7,Arducopter,44,Ardupilot,1,Arte,1,Assicurazione,4,Assicurazione. Droni,3,Assorpas,12,Autel,9,Autel Evo 3,1,Autel EVO Lite,1,Autel EVO Mini,2,Autel EVO Nano,3,Autel Robotics,12,Autopilota,9,Bebop,45,Bebop 2,9,Bebop 3,1,Blos,2,BVLOS,43,c-uas,1,Camera Drone,1,Camera Termica,6,Campi Fotovoltaici,3,Canon,1,CES2017,4,Cinecopter,2,Cinewhoop,2,Cobra,1,Corso droni,6,Curiosità,2,D-flight,17,Design,1,DII,1,DIJ,3,DIJ GO,1,Disco,9,DJI,820,DJI Academy,1,DJI Action 2,4,DJI Action 3,1,DJI Air 2S,7,DJI Air2S,3,DJI Avata,1,DJI Enterprise,13,DJI FLY,6,DJI FPV,23,DJI Goggles,15,DJI Innovation,20,DJI Innovations,135,DJI Inspire 2,15,DJI Inspire 3,1,DJI M200,1,DJI M30,1,DJI Matrice 300,3,DJI Mavic,65,DJI Mavic 2,40,DJI Mavic 2 Enterprise,7,DJI Mavic 2 Enterprise Advanced,2,DJI Mavic 3,20,DJI Mavic Air,28,DJI Mavic Air 2,23,DJI Mavic Mini,42,DJI Mavic Mini 2,1,DJI Mavic Pro,15,DJI Mavic Pro 2,4,DJI Mavic Pro II,2,DJI Mavic Pro Platinum,5,DJI MIMO,1,DJI Mini 2,21,DJI Mini 3,11,DJI Mini 3 Pro,10,DJI Mini SE,4,DJI OM 5,1,DJI Osmo Action,7,DJI Osmo Mobile 3,2,DJI OSMO POCKET,19,DJI Phantom,1,DJI Phantom 4,23,DJI Phantom 4 RTK,6,DJI Phantom 5,5,DJI Phantom R,1,DJI Pocket 2,4,DJI S800,10,DJI Smart Controller,2,DJI SPARK,68,DJI Tello,3,Dobby,4,Done,1,Draganflyer,4,Drone,4073,drone 250 grammi,16,Drone Droni,5,drone giocattolo,2,Drone Journalism,13,Drone Marino,5,Drone Notizie,1,Drone Patent Trolling,1,Drone; Droni,1,Drone; Notizie,1,Drone. DJI,1,Drone. Droni,5,Drone. Hardware,1,Drone. Italia,1,Drone. Notizie,3,Droni,1543,Droni modelli,5,Dronie,3,Dronimodellismo,6,Dronitaly,63,Dronitaly 2016,9,EASA,8,Emergenza,5,Enac,183,ENAV,5,esacottero,3,Eventi,156,Evento,1,Evidenza,1,EVO 2,10,Evo Lite,3,Evo Nano,4,EVO NANO+,4,EVO NANO+. Autel Robotics,1,Expodrone,8,F3U,1,FAI,1,Fatshark,1,FIMI,6,FIMI A3,3,Fimi Palm,1,Fimi X8 Mini,7,FIMI X8 SE,12,FIMI X8 SE 2020,4,FIMI X8SE 2022,1,Firmware,18,FLIR,1,Ford,1,Formazione,37,Fotografia,5,Fotogrammetria,114,FPV,110,FPV Drone Racing,48,FPV Racing,143,GDU,1,Geologia,3,Geomatica,4,Gimbal,5,Gimbal Brushless,31,GoPro,48,GoPro Hero 4,9,GoPro Hero 5,4,GoPro Hero 6,1,GoPro Hero 7,2,GoPro Hero8,1,GoPro Max,1,GPS,5,Ground Station,4,GSPRO,2,Handheld Gimbal,30,Hardware,489,Hasselblad,1,Helicam,1,Hero 6,1,Hubsan,41,Hubsan Zino 2,1,Incendio,3,inspire 1,2,Inspire 2,5,Intel,4,Intergeo,1,ispezioni,40,Italdron,7,Italia,2341,JARUS,1,karma,28,Lavoro,6,Lavoro Aereo,47,Le Prove di Quadricottero News,37,Leonardo,4,Libri,1,LiDAR,3,Linux,1,Litchi,1,M300,2,Manifestazione Aerea,1,Mappatura,25,Matrice 100,3,Matrice 200,7,Matrice 300,1,MAV,3,Mavic,1,Mavic Enterprise,1,Mavic Mini 2,2,Mavic Pro,1,Mi Drone,3,Mi Drone Mini,2,Micro Drone,3,Micro Droni,31,Microdrones,5,Mikrokopter,25,mini drone,11,Mini Droni,95,MiTu,1,Mobilità Elettrica,1,Moni,1,Monitoraggio,212,Monitoraggio. Notizie,1,Multirotore,45,Multiwii,4,myUAS,1,Norma,1,Normativa,402,Normativa Droni,204,Normativa Droniblogger,1,Normativa EU,120,Notiizie,2,Notize,15,Notizie,4022,Notizie. Italia,1,Notizize,2,OnePlus,1,Open Source,35,Openpilot,8,OSMO,4,OSMO Mobile 2,4,OSMO Mobile 3,2,Osmo Mobile 4,4,P4 Multispectral,1,Paparazzi,1,Paracadute,6,Parrot,169,Parrot Anafi,29,Parrot. Notizie,1,Payload,2,PERI,1,Phandom,1,Phantom,42,Phantom 3,46,Phantom 3 SE,1,Phantom 4,25,Phantom 4 PRO,5,Phantom RTK,1,Pix4D,1,Pocket 2,2,Polizia,5,Post Produzione,11,Prevenzione Incendi,5,primo contatto,33,Privacy,12,Protezione Civile,4,Quadricottero,280,Racing,1,Radio,1,rdcv,5,RDWC,4,Recensione,7,Recensione Droni,36,ReelSteady,1,Regolamento,1,Regolamento Droni,99,Remote ID,1,Restauro,4,Ricerca e Soccorso,144,Rilevamenti,59,Rilevamenti Tecnici,93,Rilevamento,28,Riprese Aeree,307,Roma,2,Roma Drone Campus,21,Roma Drone Conference,83,Roma Drone Expo&Show,32,Roma Drone Urbe,13,Runcam,1,Samsung,1,SAPR News,606,Scatto Remoto,1,Scuola,98,Selfie,4,senseFly,3,Sicurezza,11,SICUREZZA 2017,1,Simulatore di volo,6,Skydio,1,Skydio 2,6,Skydio X2,2,Skypixel,3,Skyrobotic,3,SkytTech2015,1,Software,199,Solo,7,Sony,1,Sora,1,Sorveglianza,17,speciale romadrone,5,Specific,4,spettacolo,1,Sport,2,Stampante 3D,6,Syma,5,Tecnica,106,Tecnologia,13,Televisione,56,TELLO,11,Termocamera,52,Terremoto,1,Topografia,3,Transponder,2,Trasporto con Drone,13,Tutorial,76,TwoDots,1,U-space,4,UAM,4,UAS,4,UAV,1,Urban Air Mobility,6,Vigili del Fuoco,14,VirtualRobotix,13,Vitus,2,VTOL,3,Wale Watching,3,Walkera,12,WRC,2,X8 Mini,1,XAircraft,1,XIAOMI,16,XIAOMI FIMI A3,2,Xiaomi Mi Drone,1,XIAOMI MITU,3,Xiro,2,XK Innovations,1,Yi,1,Yuneec,20,ZeroTech,1,ZINO,15,Zino 2,1,Zino Mini Pro,14,
ltr
item
Quadricottero News: Ti vibra il drone o si rompe un'elica? Devi comunicarlo ad ENAC entro 72 ore con il sistema Eccairs 2
Ti vibra il drone o si rompe un'elica? Devi comunicarlo ad ENAC entro 72 ore con il sistema Eccairs 2
Ti vibra il drone o si rompe un'elica? Devi comunicarlo ad ENAC entro 72 ore con il sistema Eccairs 2
https://blogger.googleusercontent.com/img/a/AVvXsEihlgZwh6UIkeeW95WuzOBq8o7Kft76ZqQIZyrNm0xaneVscsSt1NMujVcpeP_G1Mul4XYZ9iR_ToiiKbBT2J29N0p0DVkg17xdXIXNuasrDdDn5dSBHQNcN2Q5nh1x1Hj5QaHaKSJEmY8dukhu9GsTFQkGHZsiX4KwsDYGrZQbAyjXTjKysuP2oPQb=s16000
https://blogger.googleusercontent.com/img/a/AVvXsEihlgZwh6UIkeeW95WuzOBq8o7Kft76ZqQIZyrNm0xaneVscsSt1NMujVcpeP_G1Mul4XYZ9iR_ToiiKbBT2J29N0p0DVkg17xdXIXNuasrDdDn5dSBHQNcN2Q5nh1x1Hj5QaHaKSJEmY8dukhu9GsTFQkGHZsiX4KwsDYGrZQbAyjXTjKysuP2oPQb=s72-c
Quadricottero News
https://www.quadricottero.com/2021/12/ti-vibra-il-drone-o-si-rompe-unelica.html
https://www.quadricottero.com/
https://www.quadricottero.com/
https://www.quadricottero.com/2021/12/ti-vibra-il-drone-o-si-rompe-unelica.html
true
82792799756454696
UTF-8
Caricati Tutti i Posts Nessun post trovato VEDI TUTTI Leggi il Resto Rispondi Cancella la Risposta Cancella By Home PAGINE POSTS Vedi Tutti RACCOMANDATO PER TE ETICHETTA ARCHIVIO SEARCH TUTTI I POSTS Non è stato trovato quello che cercavi Torna alla Home Domenica Lunedi Martedi Mercoledi Giovedi Venerdi Sabato Dom Lun Mar Mer Gio Ven Sab Gennaio Febraio Marzo Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre Gen Feb Mar Apr Maggio Giu Lug Ago Set Ott Nov Dic adesso 1 minute fa $$1$$ minutes ago 1 ora fa $$1$$ hours ago Ieri $$1$$ days ago $$1$$ weeks ago più di 5 settimane fa Followers Segui THIS PREMIUM CONTENT IS LOCKED STEP 1: Share to a social network STEP 2: Click the link on your social network Copy All Code Select All Code All codes were copied to your clipboard Can not copy the codes / texts, please press [CTRL]+[C] (or CMD+C with Mac) to copy Table of Content